Robot aspirapolvere: Quale acquistare?

robot aspirapolvere guida acquisto

I robot aspirapolvere sostituiranno per sempre gli aspirapolvere tradizionali? Come orientarsi nella miriade di prodotti offerti dal mercato? Qual è il miglior robot aspirapolvere al momento?
In questo articolo risponderemo a queste e altre domande, cercando di far chiarezza su un oggetto che ha rivoluzionato il mondo delle pulizie negli ultimi anni.
Molti sono scettici in merito al suo utilizzo, e altri non conoscono il funzionamento e le potenzialità. Proprio per questo affronteremo l’argomento partendo dalle basi. Vi spiegheremo le caratteristiche e le funzionalità principali dei vari modelli. Sentitevi liberi di saltare direttamente al paragrafo che più vi interessa.

I migliori robot aspirapolvere 2021

Come funziona un robot aspirapolvere

I robot aspirapolvere hanno al loro interno due motorini; uno è utilizzato per il  movimento, l’altro per creare l’aspirazione e far girare le spazzole.
La maggior parte di essi ha due ruote motrici collegate al motorino, mentre le altre ruote non sono motrici. Sono dotati di sensori più o meno tecnologici per l’individuazione di ostacoli o scale. Vedremo in seguito quanto è importante il sistema di navigazione per una pulizia efficiente e senza sprechi. Il robot può avere sia una spazzola centrale che delle spazzole laterali. Queste servono essenzialmente a convogliare lo sporco all’interno della bocchetta di aspirazione. Un robot aspirapolvere deve funzionare quanto più possibile senza un intervento diretto dell’uomo. Molti modelli ritornano autonomamente alla stazione di ricarica, e qualcuno tra i più avanzati si svuota dallo sporco autonomamente in un’apposita stazione, per poi ritornare a pulire. La caratteristica fondamentale di tutti i robot aspirapolvere è la capacità di muoversi autonomamente schivando gli oggetti. 

Sistema di navigazione

Può sembrare superfluo capire quale sia il sistema di guida dei robot aspirapolvere, ma in realtà è piuttosto importante. I robot più vecchi, che lentamente stanno sparendo dal mercato, hanno quella che può essere definita una navigazione casuale. In questo caso essi si muovono utilizzando un pattern prestabilito (ad esempio a spirale), evitano gli ostacoli, ma non riconoscono se sono già passati in un determinato punto o meno. Questo si trasforma in una pulizia meno efficace e più dispendiosa. Grazie ad un sistema di sensori molto avanzato, quali sensori a laser e telecamere 3D, i più avanzati robot aspirapolvere possono mappare l’ambiente circostante. La pulizia sarà in questo caso più efficiente e meno dispendiosa, allungando anche la vita dell’elettrodomestico stesso.

Controllo remoto

Esistono dei robot aspirapolvere che funzionano con Alexa o google Assistant, questo significa che possono essere controllati a voce. Quasi tutti hanno il controllo tramite APP, cosi da pianificare le pulizie e parametrizzare il robot direttamente dal proprio telefono, anche quando siamo lontani da casa.

Robot aspirapolvere: funziona veramente?

Il pensiero che qualcuno si occupi delle pulizie mentre siamo fuori casa è piuttosto allettante. Ma a meno che non siate uno a cui piace mostrare il robottino, questo per fare vedere quanto siete fighi e smart, allora vi potreste porre una domanda: Ma funzionano veramente i robot aspirapolvere? Se volete una risposta breve possiamo dirvi di si, ma c’è un po’ più di questo da capire. Per quanto possa avere un sistema di navigazione avanzato, spazzole efficienti e quant’altro, difficilmente un robot aspirapolvere può sostituire la pulizia fatta da un uomo. Ad ogni caso può aiutarvi veramente molto, e le pulizie non diventeranno più abituali, ma si limiteranno ad una pulizia occasionale più profonda.

funzionano robot aspirapolvereÈ bene tenere ben presente alcuni aspetti fondamentali sull’utilizzo dei robot aspirapolvere. Con una casa a due piani dovrete spostarli voi da un piano all’altro, e se non hanno una mappatura efficiente potrebbero lasciarvi degli spazi sporchi. Se avete molti oggetti sul pavimento, ad esempio giochi per bambini, questi richiedono di essere spostati per non lasciare degli spazi non puliti. Come i normali aspirapolvere, anche i robot devono essere puliti, e se non hanno la funzione di svuotamento automatico, allora devono essere svuotati spesso. Inoltre i robot hanno delle serie difficoltà nella pulizia di tappeti con uno spessore elevato.

iRobot Roomba i7+

Semplicemente stupendo, già il fatto che si svuota da solo vale mezzo acquisto. Un robot aspirapolvere per tappeti molto efficiente, ma anche un valido aspirapolvere per peli di animali e capelli. Ha una navigazione estremamente evoluta e programmazione tramite applicazione, inoltre è piuttosto silenzioso. Il prezzo è elevato ma determinato dalla pressoché assenza di difetti.

Robot Neato D7

neato robot spirapolvere

 Insuperabile negli angoli grazie alla sua forma D. Ha un sistema di navigazione avanzato, inoltre è un robot aspirapolvere controllabile tramite App o Alexa. è dotato di filtro HEPA, ideale per persone allergiche. Può mappare e separare diverse zone, cosi se volete fargli pulire solo la cucina saprà dove deve andare. Il robot Neato D7 ha una buona potenza, un contenitore dello sporco capiente (0.7Lt) e una durata delle batterie di 120 minuti.

Robot Roomba S9

migliore robot aspirapolvere

 Probabilmente il miglior robot aspirapolvere in commercio. Insuperabile nella pulizia anche degli spazi più grandi, grazie ad un sistema di spazzole innovativo e la forma a D. Svuota automaticamente lo sporco nell’apposito contenitore. Ha le più avanzate tecnologie di navigazione, pulizia e filtraggio, ovviamente il costo è molto elevato.

Roborock S5 max

robot aspirapolvere conveniente

Le sue caratteristiche lo rendono il robot aspirapolvere con il miglior rapporto qualità prezzo tra quelli presenti oggi sul mercato. Ha una navigazione avanzata, una discreta potenza e ha inoltre la funzione di robot lavapavimenti. Potete impostare quali aree lavare e quali aspirare, oltre che l’intensità del lavaggio a seconda del tipo di pavimento. Inoltre può pulire fino a tre ore con una sola carica, è completamente impostabile tramite APP.

Robot aspirapolvere economici

Se avete un budget limitato ma non volete rinunciare alla qualità, vi segnaliamo i robot aspirapolvere in offerta. Selezionando solo quelli che riteniamo avere delle discrete caratteristiche.

Come scegliere il robot aspirapolvere

Esistono delle caratteristiche di base che contraddistinguono ogni aspirapolvere automatico. Sono tutti parametri da valutare per effettuare un acquisto che risponda correttamente alle proprie necessità. Vediamoli insieme.

Il sistema di filtraggio

Sarebbe molto utile avere un robot aspirapolvere con sistema di filtraggio HEPA; in questo modo gli allergeni, i virus e i batteri rimangono intrappolati nel filtro e non espulsi nell’ambiente circostante. Purtroppo non sono molti i prodotti che comprendono una filtrazione cosi efficiente, e questo è dovuto essenzialmente al poco spazio a disposizione.

La taglia

Le misure di un aspirapolvere robot sono piuttosto rilevanti. Più piccoli sono e più hanno capacità di pulire angoli e spazi ristretti. Anche l’altezza è importante se volete che riesca a pulire sotto ai vostri mobili. Sfortunatamente più il robot è piccolo e meno sporco può contenere.

Contenitore dello sporco 

Tutti gli aspirapolvere robot hanno un contenitore di raccolta dello sporco piuttosto limitato, questo significa che deve essere svuotato spesso. Questo almeno che non optiate per un modello con svuotamento automatico. In questo caso il robot va autonomamente a pulirsi in un’apposita stazione che funge anche da stazione di ricarica. Ovviamente questa funzione è presente nei modelli più evoluti e costosi. Per avere un parametro di confronto, un aspirapolvere robot medio ha un contenitore di raccolta da 0.4 Lt.

Durate delle batterie

La durata e l’efficienza delle batterie è un aspetto molto importante, che dipende dalla potenza impiegata, dai sensori, e dall’efficienza stessa del robot. Ma principalmente dipende dai materiali con i quali sono costruite le batterie e la loro capacità. Quasi tutti questi prodotti utilizzano le più efficienti batterie agli Ioni di litio. Un robot con una buona autonomia deve poter aspirare per circa un’ora e mezza senza bisogno di ricaricarsi. I più evoluti, una volta finita la ricarica riprendono la pulizia da dove l’hanno lasciata

Potenza d’aspirazione

La potenza d’aspirazione è sempre piuttosto complicata da valutare in qualsiasi tipo di aspirapolvere. Questo è principalmente dovuto alla poca chiarezza, e alla mancanza di uno standard nel misurare l’aspirazione da parte delle aziende. Se volete potete approfondire l’argomento leggendo il nostro articolo che vi spiega come scegliere un aspirapolvere potente che lo sia davvero. Per darvi comunque un parametro di riferimento, se l’aspirapolvere robot è dotato di spazzola rotante allora 450-400-Pa sono sufficienti, in quanto la spazzola convoglia lo sporco verso la bocchetta d’aspirazione. Altrimenti sarebbe meglio avere una potenza attorno ai 700 Pa.

Il rumore

Dal momento che siete fuori casa mentre il robot pulisce, il rumore potrebbe sembrare un problema poco rilevante. Ma a casa potrebbe esserci vostro figlio che studia, o il vostro partner che ha fatto il turno di notte. Ecco allora che anche il rumore diventa importante, se non volete acquistare un robot per doverlo poi lasciare sempre fermo. Un robot piuttosto silenzioso non deve  superare i 60dB

Accessori e ricambi

Per acquistare controllate anche gli accessori con il quale il vostro aspirapolvere automatico viene fornito, infatti potrebbero esserci dei set aggiuntivi di spazzole. Consigliamo sempre l’acquisto di prodotti di marche specializzate e famose, cosi i pezzi di ricambio che potreste necessitare in futuro saranno comunque reperibili. Aver speso molto poco ma avere un prodotto inutilizzabile nel giro di qualche tempo non è un affare.