Come scegliere l’aspirapolvere

quale aspirapolvere comprare

Se stai cercando un nuovo aspirapolvere per la tua casa, ma sei confuso delle numerose possibilità offerte dal mercato, allora benvenuto nella guida che insegna come scegliere l’aspirapolvere da acquistare.
Al giorno d’oggi, gli strumenti per la pulizia della casa che abbiamo a disposizione sono davvero molti, con altrettante caratteristiche differenti. In questo articolo impareremo quali sono le diverse tipologie di aspirapolvere presenti sul mercato, e le caratteristiche fondamentali da valutare per scegliere l’apparecchiatura per la pulizia che fa al caso nostro.

Aspirapolvere: caratteristiche principali 

Potere d’aspirazione

Siete convinti che per scegliere un aspirapolvere potente è necessario controllare i Watt che consuma? I Watt sono indice solo di quanta elettricità l’aspirapolvere consuma durante il suo normale utilizzo; ebbene si, la potenza viene confusa con la capacità di aspirazione. Le migliori marche di aspirapolvere indicano il vero potere di aspirazione in Pascal o ancora meglio in airwatt.  Ad esempio un aspirapolvere con 20000 Pa ha un’eccezionale potenza di aspirazione. Ma la potenza, anche se espressa correttamente, non è l’unico riferimento per capire quanto è efficace un aspirapolvere nel raccogliere il vostro sporco. La sua efficienza è influenzata anche dagli accessori; ad esempio un aspirapolvere per capelli dovrebbe essere fornito di spazzola rotante, allo scopo di staccarli dai tappeti e da altre superfici. Mentre se dobbiamo pulire un pavimento in legno, non è necessaria estrema potenza.

Il prezzo

che tipo aspirapolvere comprareCome già detto, il prezzo è una discriminante fondamentale nell’acquisto del tuo aspirapolvere. Avere disponibilità di spesa migliora la nostra capacità di scelta, ma spendere molto non significa affatto scegliere il prodotto più adatto. Si può facilmente incappare nell’errore di spendere troppo per una macchina con prestazioni insufficienti o inadeguata. Tuttavia, se hai a disposizione un un budget limitato, ti consigliamo di cercare un aspirapolvere in offerta, ma con un buon rapporto qualità-prezzo. È importante inoltre valutare gli accessori che ci vengono forniti, cosi da evitare spese ulteriori.

Marca

 Se vuoi affidabilità, e la garanzia di un prodotto all’altezza delle tue aspettative, allora è meglio guardare a una delle migliori marche di aspirapolvere presenti sul mercato. I prodotti del mercato di fascia bassa non possono garantire qualità, durata e prestazioni che viceversa offrono le migliori marche di aspirapolvere. Quando ti affidi a brand come Dyson, Hoover, Miele, o Shark, sai di acquistare un prodotto di nicchia, studiato per essere funzionale e duraturo nel tempo. È stato calcolato che un aspirapolvere di marca, può durare fino a 5 volte rispetto a uno di dubbia qualità.

Sistema di filtraggio

In un aspirapolvere, lo sporco e la polvere aspirate, dovrebbero rimanere all’interno dell’apposito contenitore. Può capitare tuttavia, che in un aspirapolvere con un sistema di filtraggio non efficiente, parte della polvere riesca tornando nell’ambiente circostante. Un aspirapolvere con filtraggio efficiente dovrebbe riuscire  a intrappolare particelle di polvere microscopiche e allergeni.
Ad esempio, gli aspirapolvere con filtri HEPA, hanno la capacità di filtrare il 99,95% di tutte le particelle sospese nell’aria che misurano dai 0,35 micron in su.
Se qualcuno in famiglia soffre di allergia alla polvere, l’acquisto di un aspirapolvere con filtro HEPA è  la garanzia per una vita più salutare.

Garanzia

Un lungo periodo di garanzia dimostra che l’azienda ha fiducia nel suo prodotto. Alcune marche ad esempio garantiscono a vita i motorini degli aspirapolvere, a riprova della loro affidabilità. Allo stesso modo, se investiamo parecchi soldi, è bene controllare di avere una garanzia adeguata a proteggere il nostro acquisto.

Rumorosità

La rumorosità di un aspirapolvere è espressa in db (decibel).  Anche il rumore è una considerazione significativa. Alcuni aspirapolvere possono essere molto rumorosi, fare le pulizie mentre i vostri figli studiano può diventare parecchio fastidioso. Un aspirapolvere silenzioso generalmente non supera i 70 db. I più silenziosi sono quelli a bidoncino, in quanto il motore è contenuto all’interno del bidoncino stesso. Gli aspirapolvere nell’intervallo 70-77 dB sono ancora relativamente silenziosi rispetto all’aspirapolvere con cui sei cresciuto. Per darti un’idea, una conversazione a casa è valutata a 50 dB, mentre un tosaerba è oltre i 100 dB.

Peso

Il peso è un fattore importante a seconda del modello di aspirapolvere che si decide di acquistare. È di particolare importanza quando vuole acquistare un scopa elettrica a batteria o un aspirabriciole portatile. Una macchina più pesante finirebbe per sforzare le braccia più rapidamente di altre. Gli aspiratori cordless sono pensati per essere utilizzati con una sola mano, quindi se non volete fare ginnastica durante le pulizie di casa evitate macchine pesanti. Per avere un criterio di confronto vi citiamo il Dyson V8 Animal, considerato per essere un aspirapolvere verticale maneggevole, con un peso di circa 2,5 Kg.
Quando invece si acquista un robot aspirapolvere o un aspirapolvere a traino, il peso diventa pressoché irrilevante nella scelta.

Accessori

Gli accessori per aspirapolvere, trasformano un comune elettrodomestico per pulire pavimenti e tappeti, in una macchina versatile per pulire varie superfici di tutta la casa. Essi possono rendere più facile e comoda la pulizia, risparmiandoci un sacco di tempo nelle faccende domestiche. Tuttavia, tieni presente che non tutti gli accessori saranno utili e pertinenti alle tue esigenze di pulizia. Inoltre, leggere le istruzioni farà si che si che alcuni di essi non rimangano solo degli oggetti misteriosi.
Gli accessori possono servire a molte funzioni diverse. Esistono spazzole rotanti o a setole morbide, prolunghe per pulire i soffitti, snodi per raggiungere gli angoli più nascosti. Mentre  altri accessori servono alla pulizia stessa dell’aspirapolvere.

 Capacità del contenitore

Le dimensioni del serbatoio della polvere sono davvero importanti quando si acquista un aspirapolvere. Soprattutto perché lo svuotamento del serbatoio richiede l’intervento umano, e non vogliamo di certo ripetere l’operazione più volte in un’unica sessione di pulizia.
Quando scegliete un aspirapolvere dovete chiedervi quanta superficie dovete pulire e che tipo di sporco andate a raccogliere. Ad esempio, solo chi possiede un animale domestico conosce l’incredibile quantità di pelo che si può accumulare in casa. In questo caso è indispensabile un aspirapolvere per peli animali, che oltre alla potenza e gli accessori necessari, possiede il corretto dimensionamento del contenitore.
Anche gli aspirapolvere robot hanno serbatoi per la polvere di piccole dimensioni, quelli più capienti si aggirano attorno ai 0,8 litri. 

Tipi di aspirapolvere

Aspirapolvere a bidone o aspiratore verticale?

Per poter scegliere adeguatamente devi conoscere le differenze principali di questi prodotti. Gli aspirapolvere a bidoncino (o a traino)  si differenziano parecchio dagli aspirapolvere verticali. Allo stesso modo all’interno di queste due macro categorie ci sono molteplici prodotti con caratteristiche differenti. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza. Prima di tutto, entrambi i modelli di aspirapolvere possono essere con o senza sacchetto, possono essere aspirapolvere ciclonici, con cavo o senza, possono avere un filtro HEPA oppure no. Ma andiamo per ordine e analizziamo le differenze sostanziali.

Aspirapolvere a traino Pregi e difetti

 L’unità del corpo, contiene il motore e il filtro dello sporco (o sacchetto), e tramite delle ruote può essere spostato con facilità. Con speciali accessori e tubi estensibili può aspirare luoghi che i normali aspirapolvere non possono raggiungere. Il suo design unico offre una vasta gamma di flessibilità e manovrabilità per pulire sia semplici pavimenti, ma anche sotto i mobili. Tuttavia, questo design lo rende anche scomodo da riporre, in quanto può essere di dimensioni impegnative. È ideale per pavimenti duri (piastrelle e parquet), tappeti, scale, piccoli locali. Sono generalmente meno rumorosi degli aspirapolvere verticali, inoltre hanno una maggiore capacità di accumulo, quindi vanno svuotatati meno spesso. Sono generalmente dotati di cavo e questo li rende meno pratici, e hanno un tempo maggiore di preparazione.

Aspiratore verticale pro e contro

Gli aspirapolvere verticali sono il tipo più popolare di aspirapolvere domestico sul mercato americano. Sono generalmente aspirapolvere a batteria, il che rende comodi ma legati all’autonomia delle batterie. La durata media delle batterie per un aspirapolvere verticale senza filo è circa 45 minuti, da notare che molti modelli sono venduti con batteria di scorta. Generalmente hanno funzione di scopa elettrica e aspirapolvere, sono infatti dotati di una spazzola rotante che può essere azionata sia dalla stessa aspirazione che da un secondo motorino integrato. Ideale per le persone che soffrono di mal di schiena e preferiscono pulire stando in posizione eretta. Quando dotati di tubo telescopico sono molto validi anche nella pulizia delle scale. Sono facili da riporre in piccoli spazi e sono pronti all’uso. Ideali soprattutto quando si dispone di spazio limitato. Gli aspirapolvere verticali eccellono nella pulizia di moquette sintetica e molti hanno anche la capacità di disattivare la spazzola rotante per pulire i pavimenti lisci. Gli accessori e le prolunghe flessibili integrate hanno reso gli aspirapolveri verticali molto più versatili di quelli a bidoncino. 

Aspirapolvere: senza sacco o con?

Gli aspirapolveri ciclonici stanno soppiantando i vecchi aspirapolvere con sacchetti sostituibili. Un aspirapolvere ciclonico (o multiciclonico) divide le particelle di sporco e gli oggetti dalla polvere finissima, sfruttando forze centrifughe. Una sorta di elica trattiene la polvere dopo averla separata dall’aria. Questa tipologia di aspirapolvere non utilizza sacchetti di carta ma ha un contenitore di raccolta in plastica. È un sistema più pratico ed economico, dal momento che si risparmia sull’acquisto dei sacchetti. Bisogna però prestare attenzione allo svuotamento del bidoncino. Inoltre i filtri di questi aspirapolvere vanno talvolta lavati e soffiati.