Aspirapolvere con filtro HEPA. I migliori per allergie e asma

migliori aspirapolvere con filtro hepa

Ti capita mai di starnutire mentre fai le pulizie di casa? Il giorno successivo alle pulizie, ti svegli col naso chiuso e occhi lacrimanti? Ebbene non sei il solo, ci sono milioni di persone nel nostro paese che hanno problemi di allergie. Se ti stai chiedendo qual è il miglior aspirapolvere per allergie, allora continua la lettura e capirai quali caratteristiche valutare e come funzionano i moderni aspirapolvere con filtro HEPA

Perché è importante la capacità filtrante di un aspirapolvere?

La nostra casa è piena di allergeni e sostanze scatenanti le allergie. Non è indispensabile avere un animale domestico per avere una casa poco sicura. Anche la polvere, il polline, gli acari e la muffa possono scatenare reazioni allergiche anche gravi. Quando puliamo la casa col nostro aspirapolvere è un momento piuttosto delicato. Pensiamo di fare del bene, e pensiamo che tutto quello che aspiriamo verrà raccolto nel nostro sacchetto o nel contenitore dell’aspirapolvere ciclonico. In realtà se l’aspirapolvere ha un sistema di filtrazione non efficiente, allora gran parte degli allergeni verrà rimessa nell’ambiente circostante. Insomma, non solo un lavoro inutile per la nostra allergia, ma anche dannoso, in quanto avremo creato una vera tempesta di allergeni nel soggiorno di casa nostra. 

I migliori aspirapolvere con filtro HEPA

La filtrazione è un fattore cruciale quando si cerca un aspirapolvere che offra una pulizia sicura. Ma non si può dimenticare che il prodotto che acquisterai deve anche soddisfare le tue esigenze di pulizia. Ciò significa che cercherai nell’aspirapolvere tutte le caratteristiche che soddisfano requisiti specifici, come affidabilità, praticità, costo etc. In questa guida troverai differenti tipologie di aspirapolvere con filtro HEPA, allo scopo di trovare l’aspirapolvere adatto.

Cosa sono e come funzionano i filtri HEPA

Prima di esaminare tutti gli aspirapolvere con filtrazione efficiente che vi proponiamo, è bene capire cos’è e come funziona un filtro HEPA. Se volete approfondire, in questo articolo troverete anche tutti i tipi di filtri esistenti e le classificazioni.
HEPA è l’acronimo in inglese di sistema di filtrazione ad alta efficienza. Questi filtri furono inventati per usi estremi nel mondo militare, e solo successivamente impiegati anche negli aspirapolvere.

Efficienza dei filtri HEPA

Sono studiati per rimuovere in il 99,9% di tutte le particelle d’aria dalla dimensione fino a 0,3 micron. I filtri HEPA hanno 2 categorie di efficienza (H13-H14), con un’efficienza che varia dal 99,5 al  99,995% (H14). Questi particolari filtri hanno al loro interno foglietti filtranti in microfibre, che trattengono tutti gli agenti patogeni, allergeni, e le particelle che causano problemi respiratori e allergie. Un sistema di filtraggio efficiente è fondamentale in un aspirapolvere, ma non sufficiente. Se ad esempio l’aspirapolvere è costruito con materiali scadenti, ecco che potrebbe non essere ermetico, rendendo vana l’azione del filtro. Oppure potrebbe non aspirare sufficientemente, lasciando acari e batteri sui tuoi tappeti o sul divano. Vediamo quali sono i migliori aspirapolvere con filtro HEPA  e come scegliere il modello che fa al caso nostro. 

Aspirapolvere senza fili con filtro HEPA

aspirapolvere a batteria xiaomi

La Xiaomi Mi G10 è il top di gamma degli aspirapolvere senza fili Xiaomi. . Il G10 ha: un motore potentissimo dotato di  12 cicloni, in grado di generare una potenza di 150 airwatt. Schermo di controllo a led, 3 livelli di potenza, anche con adattamento automatico della potenza a seconda della superficie da pulire. Ha una batteria con 7 celle e in grado di assicurare fino a 60 minuti di autonomia. Dotato di filtro HEPA lavabile  e tanti accessori utilissimi, in particolare la turbospazzola per capelli e peli. Uno dei migliori aspirapolvere verticali ad un prezzo che non conosce concorrenza.

Aspirapolvere a traino con filtro HEPA

aspirapolvere miele con filtro hepa

La versione compatta ma evoluta degli aspirapolvere miele con sacco. Molto potente e con sei livelli di regolazione. Il sacchetto di raccolta è più piccolo della versione precedente. Ideale per persone allergiche in quanto dotato di filtro HEPA.

Aspirapolvere con filo e filtro HEPA

 Disponibile anche nella versione parquet e con kit dedicato a peli di animali. Ha un contenitore per la polvere molto capiente, e un sistema di filtraggio della polvere davvero efficiente. Il filtro trattiene anche le più minuscole particelle di polvere, cosicché nell’ambiente viene rilasciata solo aria pulita. Un design moderno ma anche pratico, grazie anche al sistema antiribaltamento.

Tutti i tipi di filtri per aspirapolvere

Gli aspirapolvere moderni hanno almeno due filtri: quello principale che serve a trattenere gran parte dello sporco. Mentre quello secondario filtra le particelle più piccole, prima che queste attraversino l’aspirapolvere stesso e impedendo che vengano riemesse nell’ambiente. Se avete problemi di allergie dovete concentrare la vostra attenzione sull’efficacia del filtro secondario.

Filtro a cartuccia

I filtri a cartuccia vanno sostituiti, anche se la loro durata è considerevole. Si può prevenire la sostituzione soffiandoli delicatamente per rimuovere la polvere. Questo permetterà anche di avere un aspirapolvere più efficiente. I filtri a cartuccia possono essere usati come filtri primari o secondari, e vengono realizzati in molteplici materiali. 

Filtri in panno

I filtri in panno li troviamo in aspirapolvere a bidoncino, quindi per tipologie di pulizie professionali o industriali. Sono filtri lavabili con una durata medio alta.

Filtri in schiuma 

I filtri in schiuma fanno generalmente parte di un altro filtro complementare. Hanno il compito di filtrare l’aria che è già stata separata dalla maggior parte della polvere e dello sporco. Un vantaggio di questi filtri è che alcuni di essi possono essere lavati e riutilizzati.

Filtri aspirapolvere a carboni attivi

Sono filtri ad alta efficienza, utilizzati anche nei purificatori d’aria Dyson. Sono in grado di filtrare efficacemente anche le più piccole particelle, trattenendole e allo stesso tempo prevenendo i cattivi odori. 

Filtri lavabili per aspirapolvere

Al giorno d’oggi, la maggior parte degli aspirapolvere sono costruiti con tecnologia ciclonica, e alcuni di questi sono dotati di filtri lavabili. Ovviamente dobbiamo sempre prestare attenzione se entrambi i filtri dell’aspirapolvere lo sono. La possibilità di essere lavati e puliti estende la durata dei filtri, e riduce il costo di mantenimento di un aspirapolvere. 

Filtri a sacchetto

Anche i filtri a sacchetto per aspirapolvere possono essere efficienti nella filtrazione. Se vuoi approfondire puoi leggere la nostra guida: aspirapolvere con sacchetto o senza?

Classificazione dei filtri

I filtri vengono classificati in base all’efficienza di filtrazione, per questo è indispensabile documentarsi attentamente prima di effettuare un acquisto. I filtri HEPA, che come abbiamo già detto si dividono in 2 categorie: da H13 a H14. Rispettivamente 99,5 e 99,995 %.
Non confondiamoli con i filtri EPA, che suddivisi in tre categorie, hanno un’efficienza che varia dall’85 al 99 ,5 percento.
Successivamente esistono i filtri di classe ULPA, sono filtri utilizzati in ambienti come i laboratori farmaceutici in cui è necessario mantenere un elevato standard di aria pulita. La filtrazione più comune e affidabile è attualmente l’HEPA.