Aspirapolvere come Dyson

aspirapolvere come Dyson

È possibile trovare un aspirapolvere senza fili potente come un Dyson? Quanto sarebbe bello spendere meno, ma avere un prodotto altrettanto valido? In questo articolo vedremo se questa idea è pura illusione o meno.
Non tratteremo gli aspirapolvere Dyson direttamente, in quanto abbiamo già approfondito ampiamente l’argomento.
Cercheremo di capire se l’elevato prezzo è giustificabile, e se la fama dei Dyson è tutta meritata. Vi presenteremo alcuni diretti concorrenti, e vedremo se questi aspirapolvere senza fili sono davvero come i Dyson. Valuteremo le differenze, e quando sarà possibile, anche le caratteristiche migliori rispetto ai Dyson.

Come un Dyson, meglio di un Dyson

James Dyson, con l’invenzione dell’aspirapolvere ciclonico, ha rivoluzionato il mondo degli aspirapolvere. Ancor oggi, la sua azienda sembra essere sempre un’idea avanti alla concorrenza. In molti continuano a ripetere che non c’è un aspirapolvere come un Dyson. L’innovazione tecnologica, l’affidabilità, la potenza, il servizio assistenza; sembra non si possa reggere il confronto. Ma è davvero cosi?

Quanto costa il brand?

È tutta meritata questa fame o c’è anche un aspetto di clientela che si lega a un brand? Il Dyson non è solo un elettrodomestico. È diventato parte dell’arredamento della casa, una sorta di status symbol. L’aspirapolvere non viene più nascosto in un angolo, ma mostrato orgogliosamente. E se possiedi un Dyson significa che sei disposto a spendere, non ti piacciono le imitazioni, e vuoi il meglio. Ma è davvero sempre il meglio? Ci piace fare un esempio automobilistico per spiegare il concetto. La Ferrari sarà pur sempre la Ferrari, ma non vince tutte le gare.

Concorrenti della Dyson

Le aziende concorrenti non si fanno trovare impreparate. È sempre stato così: qualcuno sfrutta le idee create ad arte da altri, e le ripropone sul mercato a prezzo ribassato. A volte riescono addirittura a migliorare alcuni aspetti, proponendo ai clienti soluzioni molto efficaci. Insomma, se cercate degli aspirapolvere senza fili come i Dyson, potreste trovare dei prodotti altrettanto validi.

Avversari del Dyson

tineco o dyson

Il Tineco A 11 potrebbe essere l’avversario ideale del Dyson V11. Questo prodotto è disponibile in due versioni che cambiano sostanzialmente negli accessori. Esattamente come il Dyson, anche il suo concorrente si trasforma in comodo aspirapolvere portatile. Il design è un po’ diverso, il Tineco ha una linea più accattivante e moderna grazie alle plastiche trasparenti. Veramente completo. versatile, pratico nell’utilizzo e costruito con elementi di qualità. 

Il confronto diretto

Per quanto riguarda la praticità d’utilizzo, ebbene vince il Tineco A11. Non tanto per leggerezza, quanto per ergonomia. Il Dyson non ha un sistema di blocco del grilletto, questo significa che vi affaticherete di più nell’utilizzo. Inoltre il Tineco è dotato di comodissime luci a led per vedere lo sporco, che sono montate sulla spazzola. Entrambi sono aspirapolvere HEPA, quindi adatti a persone allergiche.
Il Dyson V11, grazie al suo potente motore digitale e alla separazione multiciclonica, è più efficiente nella separazione dello sporco. Richiederà meno interventi di pulizia accurata del filtro. In entrambi i modelli, i filtri Hepa sono lavabili in acqua e facilmente sostituibili. L’apertura della spazzola del Dyson V11 è un po’ piccola, e non permette di raccogliere sporco piuttosto grosso.

Prestazioni 

Il Dyson V11, con i suoi 185 AirWatt di potenza, rimane l’aspirapolvere senza fili più potente. (Se non consideriamo Il V15).
C’è da dire che alla prova dei fatti, non ci si accorge molto dell’inferiorità di potenza dell’A11. Entrambi i modelli sono dotati di turbospazzola per i peli di animali e capelli. Nessuno dei due è dotato di dispositivo anti grovigli, come nel Dyson V15 o lo Xiaomi G10. L’autonomia è di circa 60 minuti per entrambi. L’A11 raggiunge in questo caso il suo concorrente grazie ad una seconda batteria di scorta già compresa.

Tecnologia

Il Dyson V11 ha un display LCD con il quale controllerete vari parametri del vostro aspirapolvere. Dall’autonomia residua allo stato dei filtri. Inoltre il V11 ha l’adattamento automatico della potenza a seconda della superficie da aspirare. Soluzione tecnologica che riteniamo più curiosa che utile.

Accessori

Gli accessori dipendono dalla versione che acquisterete per entrambi. Ma vi diciamo subito che non c’è gara. Il Dyson talvolta non fornisce nemmeno la comoda spazzola fluffy, utile per i pavimenti delicati . La figura sotto, per rendervi l’idea degli accessori forniti con il Tineco A11. Tra i quali si può notare l’utilissimo accessorio per la pulizia del filtro.

Conclusioni

Certi aspetti del Dyson lo rendono uno strumento più avanzato. Ma saresti disposto a spendere più del doppio per averlo? A voi la scelta.

Dyson vs Xiaomi

dyson o xiaomi

La Xiaomi Mi G10 è un aspirapolvere senza fili come un Dyson, ma ad un prezzo molto inferiore. Il G10 ha un motore potentissimo dotato di 12 cicloni, in grado di generare una potenza di 150 Airwatt. Schermo di controllo a led, 3 livelli di potenza, anche con adattamento automatico della potenza a seconda della superficie da pulire. Ha una batteria con autonomia di 60 minuti. Dotato di filtro HEPA lavabile  e tanti accessori utilissimi, in particolare la turbospazzola per capelli e peli. Uno dei migliori aspirapolvere verticali ad un prezzo che non conosce concorrenza. Lo Xiaomi g10 è dotato inoltre di sistema anti aggrovigliamento della spazzola. Un sistema innovativo che è stato superato solo dal V15 Dyson.

Altre scope elettriche come Dyson

Negli ultimi anni sono apparsi sul mercato numerosi modelli di scope elettriche multifunzione. Ma solo alcuni di questi aspirapolvere possono essere paragonati a un Dyson. Abbiamo voluto mettere dei modelli a confronto. Potremmo aggiungerne altri, ma lo scopo era più dimostrativo che pratico. Ci sono prodotti anche più performanti, che possono rivaleggiare anche con l’ultimo modello di Dyson. Ti citiamo ad esempio il Tineco Pure One S12 o il Miele senza fili Triflex Hx1 Pro.

Conclusioni: 

La Dyson costa molto perché l’azienda impiega molte risorse nello sviluppo tecnologico. Inoltre il brand costa non solo per qualità e servizi, ma anche a livello pubblicitario.

Il V15 è l’ultimo modello di Dyson. Con questo modello l’azienda sembra voler mettere il turbo, e allontanare i suoi diretti concorrenti. Eppure qualcuno che gli fa concorrenza c’è, ed è sempre a prezzo inferiore. La particolarità della V15 sta nel sistema anti aggrovigliamento della spazzola. Una tecnologia diversa, ma già precedentemente presente in alcuni modelli della concorrenza. Inoltre c’è il sensore laser per riconoscere lo sporco ed adattare automaticamente i parametri della macchina. Anche questa tecnologia è già presente in altri modelli. Inoltre la Dyson fornisce mediamente pochi accessori, e acquistarli separatamente è parecchio costoso.